Palazzo Vecchio - Piazza della libertà 5 - Bagnacavallo (RA)
tel. 320 8381863 - 329 2054014
e-mail: cinemabagnacavallo@gmail.com

domenica 28 gennaio 2007

Mercoledì 31 gennaio - 'O Sistema - incontro con i registi

Mercoledì 31 gennaio
ore 21
'O Sistema
(vincitore premio Ilaria alpi 2006)
a seguire incontro con i registi: Matteo Scanni e Ruben H. Oliva


Camorra...
Camorra è una parola che non esiste più. A Napoli i camorristi parlano di sé usando un altro concetto: il Sistema. Si dice ad esempio: o guaglione di che Sistema è, di che clan fa parte?


Racconta il tassista mentre si allontana dal piazzale dell’aeroporto di Capodichino:
“E’ successo due settimane fa. Stavo in un bar di Portici con alcuni amici, quando sono entrati due tizi con la pistola. L’hanno spianata prima a destra, poi a sinistra, il cane alzato, la canna che scorreva sopra le nostre teste, lentamente. Cercavano qualcuno. Noi ci siamo buttatti contro il muro, d’istinto. Poi, come niente fosse, da una borsa che tenevano a tracolla hanno tirato fuori una bomba e l’hanno appoggiata sul bancone. Si vedevano i fili, il timer, la carica al plastico, una cosa in ordine insomma.A occhio e croce poteva pure esplodere. Fortunatamente ci hanno lasciato uscire, loro invece si sono intrattenuti un poco col titolare. Pare che era uno che non vuleva pagà”.

Napoli è piena di storie come questa. Storie di racket, agguati, estorsioni. Alla Sanità, a Forcella, Scampia, Barra, e uscendo verso la provincia, nei dintorni di Caserta, la gente è abituata a farsi scivolare addosso questi episodi di ordinaria violenza: relativizzare la sofferenza è una misura necessaria quando si vive sotto camorra. Del resto, anche nella toponomastica cittadina esistono luoghi che portano impresso il marchio della ferocia. Il pronto soccorso di Loreto Mare, per esempio: per tutti i napoletani è l’ospedale degli “sparati”. E’ qui che sono portati d’urgenza i camorristi “impiombati” nelle guerre di strada, ma anche i corpi dei disgraziati che per caso si sono trovati in mezzo al fuoco incrociato dei clan.

in collaborazione con il premio giornalistico-televisivo Ilaria Alpi
www.osistema.org

guarda il video



martedì 23 gennaio 2007

Sabato 27 gennaio - TRAVERSÉE CLANDESTINE e ANOTHER AFRICAN STORY


sabato 27 gennaio

dalle ore 21

la riscoperta del cinema d’inchiesta e della sua visione collettiva. L’importanza del reportage impegnato associata alla modalità del consumo collettivo, rappresenta una chiave di lettura e di sensibilizzazione ulteriore rispetto ai temi sociali trattati dai reportage giornalistici


“TRAVERSÉE CLANDESTINE” di Gregoire Deniau - France 2 (Premio I.A Europa 2005, durata 50 minuti). Il reportage fa luce sul fenomeno dell'immigrazione, condividendo per un mese in prima persona, le difficoltà e i pericoli del drammatico percorso che conduce, in cerca di fortuna e spesso a costo della vita, una moltitudine di clandestini dall'Africa verso le coste della Spagna e della Francia.

“ANOTHER AFRICAN STORY” di Emanuele Piano (Premio I.A Produzione 2005, 50 minuti).
Un lavoro che fotografa la situazione nei campi profughi nati a causa dal genocidio in Darfur- Sudan.

in collaborazione con

Il premio Ilaria Alpi
Amici del Mozambico
Comitato Burkina Faso

mercoledì 17 gennaio 2007

sabato 20 e martedì 23 - THE ROAD TO GUANTANAMO

Giovedì 11 gennaio è partita in tutta Italia una campagna di Amnesty International per la chiusura del centro di detenzione di Guantánamo Bay, l'esempio più evidente delle violazioni dei diritti umani che si verificano da cinque anni, nel contesto della “guerra al terrore”.

Anche l'Italia, dunque, è chiamata a prendere parte alla campagna mondiale di Amnesty International, chiamata "Global action against Guantánamo".
Dall'11 gennaio 2002, nel centro di detenzione gestito dagli Usa sono stati trasferiti 775 prigionieri, circa 400 dei quali (provenienti da oltre 35 paesi) tuttora reclusi senza accusa né processo.

A Bagnacavallo, in occasione della proiezione del film THE ROAD TO GUANTANAMO sarà possibile firmare per la chiusura del centro di detenzione di Guantánamo Bay grazie alla collaborazione di Amnesty International - gruppo 157 di Lugo


Guarda lo Spot della campagna e lo speciale War on Terror
all'indirizzo: www.fandango.it/default.asp?idlingua=1&idContenuto=1305


guarda il trailer del film


venerdì 5 gennaio 2007

il video dei film in programma a gennaio

sabato 13 – martedì 16
L’ORCHESTRA DI PIAZZA VITTORIO
di A. Ferrente (Ita, 2006, 90’)

sabato 20 – martedì 23
THE ROAD TO GUANTANAMO
di M. Winterbottom (Gbr 2006, 95’)

sabato 27
TRAVERSEE CLANDESTINE
di G.Deniau (Fra, 2005, 50’)
ANOTHER AFRICAN STORY
di E. Piano (Ita 2005, 50’)
in collaborazione con Il premio Ilaria Alpi
“Amici del Mozambico” e “Ass. Burkina Faso”

mer coledì 31
O’SISTEMA
di M. Scanni e R.H. Oliva (Ita 2006, 75’)
incontro con I registi

clicca per sapere dove siamo
inizio spettacoli ore 21

guarda il video