Palazzo Vecchio - Piazza della libertà 5 - Bagnacavallo (RA)
tel. 320 8381863 - 329 2054014
e-mail: cinemabagnacavallo@gmail.com

domenica 13 dicembre 2009

PROGRAMMA FILM DI GENNAIO

ecco il programma dei film che saranno proiettati a gennaio
venerdì, sabato e domenica - inizio proiezioni serali ore 21.15
domenica pomeriggio - inizio proiezioni ore 16.30





venerdì 15, sabato 16 e domenica 17 ore 21.15
Il m
io amico Eric di Ken Loach
Un Ken Loach in perfetto equilibrio tra commedia e dramma
leggi la recensione
guarda il trailer








domenica 17 ore 16.30
Astro Boy di David Bowers
Nel futuro scenario di Metro City lo scienziato Tenma, padre dei robot tuttofare che sostituiscono gli umani nei compiti più gravosi, perde per un incidente il figlio Tobio. Incapace di farsene una ragione decide di creare il robot perfetto ad immagine e somiglianza del figlio
leggi la recensione
guarda il trailer








venerdì 22, sabato 23 e domenica 24 ore 21.15
L'uomo Nero di Sergio Rubini
Sergio Rubini ritorna al privato e al riesame del proprio passato
leggi la recensione
guarda il trailer








venerdì 29, sabato 30 e domenica 31 ore 21.15
Welcome di Philippe Lioret
Premiato dal pubblico a Berlino e campione di incassi in Francia, Welcome è un racconto morale che si interroga sul concetto di alterità e in cui è facile riconoscere i canoni dell'attualità
leggi la recensione
guarda il trailer








domenica 31 ore 16.30
Arthur e la vendetta di Maltazard
di Luc Besson
Dal genio di Besson un altro film in un mondo magico
leggi la recensione
guarda il trailer

mercoledì 2 dicembre 2009

PROGRAMMA FILM DI DICEMBRE

ecco il programma dei film che saranno proiettati a dicembre
venerdì, sabato e domenica - inizio proiezioni serali ore 21.15
domenica pomeriggio - inizio proiezioni ore 16.30


venerdì 4, sabato 5 e domenica 6 ore 21.15

Il Nastro Bianco di Michael Haneke
In un clima di opprimente attesa Haneke continua lucidamente e implacabilmente la sua analisi delle relazioni tra gli esseri umani
leggi la recensione
guarda il trailer


domenica 6 ore 16.30
Nel paese delle creature selvagge
di Spike Jonze
Un film per bambini che ha più di un perchè anche per i grandi
leggi la recensione
guarda il trailer


venerdi 11, sabato 12 e domenica 13 ore 21.15
Capitalism: A Love Story
di Michael Moore
Capitalismo e Democrazia per Moore non sono sinonimi
leggi la recensione
guarda il trailer


venerdi 18, sabato 19 e domenica 20 ore 21.15
Tris di donne & abiti nuziali
di Vincenzo Terracciano
Dietro ad un titolo da commedia dei "telefoni bianchi" si cela il recupero di quelle agrodolci modalità di raccontare una parte anonima e sotterranea della società che hanno fatto grande il passato della commedia italiana
leggi la recensione
guarda il trailer

domenica 20 ore 16.30
Niko – Una renna per amico
di Kari Juusonen, Michael Hegner
Animazione di livello tutta europea per una storia all'americana
leggi la recensione
guarda il trailer

venerdì 4, sabato 5 e domenica 6 dicembre

venerdì 4, sabato 5 e domenica 6 dicembre
ore 21.15


Il Nastro Bianco di Michael Haneke

In un clima di opprimente attesa Haneke continua lucidamente e implacabilmente la sua analisi delle relazioni tra gli esseri umani
leggi la recensione
guarda il trailer




domenica 6 ore 16.30

Nel paese delle creature selvagge
di Spike Jonze

Un film per bambini che ha più di un perchè anche per i grandi
leggi la recensione
guarda il trailer

giovedì 26 novembre 2009

venerdì 27, sabato 28 e domenica 29 ore 21.15 - Lebanon di Samuel Maoz



"Uomini contro" e dentro un carro armato nella Prima Guerra del Libano.
Vincitore dell'ultimo festival di Venezia.

leggi la recensione

guarda il trailer

PROGRAMMA FILM DI DICEMBRE

ecco il programma dei film che saranno proiettati a dicembre
venerdì, sabato e domenica - inizio proiezioni serali ore 21.15
domenica pomeriggio - inizio proiezioni ore 16.30


venerdì 4, sabato 5 e domenica 6 ore 21.15

Il Nastro Bianco di Michael Haneke
In un clima di opprimente attesa Haneke continua lucidamente e implacabilmente la sua analisi delle relazioni tra gli esseri umani
leggi la recensione
guarda il trailer


domenica 6 ore 16.30
Nel paese delle creature selvagge
di Spike Jonze
Un film per bambini che ha più di un perchè anche per i grandi
leggi la recensione
guarda il trailer


venerdi 11, sabato 12 e domenica 13 ore 21.15
Capitalism: A Love Story
di Michael Moore
Capitalismo e Democrazia per Moore non sono sinonimi
leggi la recensione
guarda il trailer


venerdi 18, sabato 19 e domenica 20 ore 21.15
Tris di donne & abiti nuziali
di Vincenzo Terracciano
Dietro ad un titolo da commedia dei "telefoni bianchi" si cela il recupero di quelle agrodolci modalità di raccontare una parte anonima e sotterranea della società che hanno fatto grande il passato della commedia italiana
leggi la recensione
guarda il trailer

domenica 20 ore 16.30
Niko – Una renna per amico
di Kari Juusonen, Michael Hegner
Animazione di livello tutta europea per una storia all'americana
leggi la recensione
guarda il trailer

martedì 17 novembre 2009

domenica 22 alle 16.30 - L'era Glaciale 3 - L'alba dei dinosauri


domenica 22 alle 16.30 - L'era Glaciale 3 - L'alba dei dinosauri

Terzo capitolo della saga glaciale: divertente e condito di riferimenti alti

leggi la recensione

guarda il trailer

v20 - s 21 - d22 - Parnassus - L'uomo che voleva ingannare il diavolo



venerdì 20 - sabato 21 - domenica 22 - ore 21.15
Parnassus - L'uomo che voleva ingannare il diavolo

Un inno alla vita e all'immaginazione, alla luce e al buio, in onore di Heath Ledger

guarda il trailer
leggi la recensione

lunedì 9 novembre 2009


venerdi 13 sabato 14 e domenica 15 ore 21.15
Lo spazio bianco di Francesca Comencini

La maternità di una donna sola, 'incubata' in quello 'spazio bianco' dove vita e morte coincidono
leggi la recensione
guarda il trailer

mercoledì 28 ottobre 2009

programma film di novembre

ecco il programma dei film che saranno proiettati a novembre
venerdì sabato e domenica - inizio proiezioni serali ore 21.15
domenica pomeriggio - inizio proiezioni 16.30

venerdì 6 novembre Ottobre Giapponese
Incontro, a cura di Federico Tanesini e Marco Del Bene, con proiezione del film Suwaroteiru (Swallowtail butterfly) di Iwai Shunji


“Una volta, quando lo yen era la moneta più forte del mondo,
gli immigrati riempirono la città, come se fosse una miniera d’oro.
Vennero alla ricerca di yen, legandosi allo yen.
E gli immigrati chiamarono la Città Yentown.
Ma i giapponesi odiavano questo nome.
Così chiamarono quei ladri di yen Yentown.
Può sembrare strano ma “Yentown”
indicava contemporaneamente la città e gli emarginati.
Se lavoravano duro, guadagnavano abbastanza yen
e tornavano al loro paese natale, da ricchi.
Sembra una favola ma era il paradiso degli yen, Yentown.
E questa è la storia degli Yentown a Yentown.”


sabato 7 e domenica 8 ore 21.15
Cosmonauta di Susanna Nicchiarelli
Un'opera prima che racconta l'adolescenza alternando sapientemente dramma e commedia
leggi la recensione

domenica 8 ore 16.30
Il mio vicino Totoro di Hayao Miyazaki

Un film intimista in cui Miyazaki dà libero sfogo alla sua incredibile creatività
leggi la recensione

venerdi 13 sabato 14 e domenica 15 ore 21.15
Lo spazio bianco di Francesca Comencini

La maternità di una donna sola, 'incubata' in quello 'spazio bianco' dove vita e morte coincidono
leggi la recensione

venerdi 20 sabato 21 e domenica 22 ore 21.15
Parnassus - L'uomo che voleva ingannare il diavolo di Terry Gilliam

Un inno alla vita e all'immaginazione, alla luce e al buio, in onore di Heath Ledger
leggi la recensione

domenica 22 ore 16.30

L'era Glaciale 3 - L'alba dei dinosauri di Carlos Saldanha
Terzo capitolo della saga glaciale: divertente e condito di riferimenti alti.
leggi la recensione

venerdì 27 sabato 28 e domenica 29 ore 21.15
Lebanon di Samuel Maoz

"Uomini contro" e dentro un carro armato nella Prima Guerra del Libano
vincitore dell'ultimo festival di Venezia
leggi la recensione

domenica 18 ottobre 2009

il 6 novembre riparte Nuovo Cinema Bagnacavallo

SECONDE VISIONI D’ESSAI E DI QUALITA’ E CINEMA PER LE FAMIGLIE IN 35MM


Dopo tre edizioni di "Nuovo Cinema Bagnacavallo" con una buona risposta del pubblico e dei media, abbiamo deciso per la quarta edizione di introdurre un esperimento: inserire le proiezioni in pellicola.
In questo modo cercheremo di ricreare la magia del cinema in pellicola non dimenticando le proiezioni in digitale che andranno a completare il programma.


Dal mese di Novembre 2009 fino a Marzo 2010 si svilupperanno due rassegne:
Seconde visioni d’essai e di qualità, programmate il Venerdì, il Sabato e la Domenica sera, ripresentando una programmazione di qualità come quella offerta con successo all’arena delle Cappuccine negli ultimi 4 anni.
La città dei bambini va al cinema, la Domenica pomeriggio, con film per bambini e le famiglie.



Il progetto si svilupperà in cinque mesi (21 ottobre 2009 – 14 marzo 2010) con due periodi distinti:
Primo periodo: 21 ottobre 2009 - 20 dicembre 2009
Secondo periodo: 15 gennaio 2010 - 14 marzo 2010


I giorni di programmazione saranno:
sera: venerdì, sabato domenica ore 21.15 (salvo iniziative speciali) per le seconde visioni


pomeriggio: domenica ore 16.30 (ogni 15 giorni) per i film per bambini


a breve la prima settimana di programmazione

giovedì 11 giugno 2009

DAL 12 GIUGNO CINEMA D'ESTATE

inizia il 12 giugno fino al 31 agosto
il cinema d'estate a bagnacavallo
guarda il programma su

http://www.arenabagnacavallo.com

mercoledì 25 febbraio 2009

mostra fotografica "Dissolvenze" di Francesco Galli





Francesco Galli
Dissolvenze



“Ma l’inarrestabile meccanismo della riproduzione fa sì che le sue immagini perdano
rapidamente il fascino della novità e diventino banali. Ne consegue un certo disprezzo
per l’ovvio”.
Ed è proprio questa imprescindibile citazione tratta dal libro di Aaron Scharf
che mi consente di fare alcune brevi considerazioni non solo sulle fotografie
di Francesco Galli, ma anche e soprattutto per il suo modo di “saper vedere” di volta in volta
ossessivo, minimale, maniacale e nel cogliere il fascino degli innumerevoli frammenti
dei suoi percorsi quotidiani, altrimenti relegati nella banalità dell’indifferenza.
Ecco che allora le sue bellissime foto non sono inutilmente intrise di stucchevoli effetti
speciali, non alla ricerca di chissà quali spazi esotici o tantomeno nel voler trovare
necessariamente soggetti trasgressivi o provocatori.
Credo piuttosto che la qualità delle sue immagini stia proprio nella ferialità allucinata
di uno sguardo attento al proprio muoversi quotidiano, approfittando anche dell’avido
quanto prepotente fagocitare gli scatti della macchina digitale.
In una società impregnata da icone straripanti non può non colpire l’atteggiamento “altro”
di Francesco ostinatamente proiettato nel recuperare la distratta cecità della nostra
percezione visiva, e il personale diario di viaggio delle sue città destinate altrimenti
alle Dissolvenze della memoria - siano esse la Playa di San Sebastian o Lucerna o Praga -
sarà consegnato in maniera disincantata al fascino di una impercettibile sequenza
di percorsi quotidiani e così Parigi non sarà altro che una Patisserie dove il gioco
degli sguardi fra i manichini e l’interesse di due potenziali acquirenti sarà il sottile accenno
ad uno smottamento temporaneo, mentre protagonisti di una insolita accelerazione filmica
saranno alcuni ragazzini “indifferenti” ripresi in primo piano, oppure una panchina
sarà a Nizza una Promenade des Anglais fatta di sapiente scenografia in sospeso
tra una vaga citazione per gli spaesamenti di Magritte e la felice qualità nel voler
organizzare le immagini all’interno di una rigorosa necessità compositiva sottolineata
dal ripetersi ossessivo di orizzonti incombenti, ma subito contraddetta dall’inquietudine
della improbabile quanto impalpabile sequenza delle figure.
Credo che nel mondo attuale dell’arte ci sia sempre più un tentativo di “amplificazione”
dell’opera, spesso per nascondere una pochezza creativa.
Trovo invece in questo lavoro di Francesco Galli non solo una notevole qualità formale
ma anche una puntuale presa di posizione intellettuale: l’ovvio non esiste se non nella nostra
ovvietà.
Diceva un vecchio blues-man: se la tua cultura trova banale il Blues non cambiare
solo la tua cultura, ma cambia anche le tue orecchie.



Maurizio Bottarelli




programma marzo aprile

4 marzo - "E DICO TUTTI" [video]monologo sulla costituzione italiana con Roberto Mercadini (ingresso gratuito)
6 marzo - Control - CINEMA E MUSICA - introduce Luigi Bertaccini)
7 marzo - Control
13 e 14 marzo - Meduse
18 marzo - "DA COMISO ALLA MADDALENA" presentazione di Guido Crik e B. Croari (ingresso gratutito)
20 e 21 marzo - Grace is gone
27-28 marzo - Il matrimonio di Lorna
3 aprile Lou Reed's Berlin - CINEMA E MUSICA - introduce Luigi Bertaccini
4 aprile - Lou Reed's Berlin
10-11 aprile - Pranzo di ferragosto
17-18 aprile - La terra degli uomini rossi – Birdwatchers

martedì 13 gennaio 2009

Gruppo Polaser espone ”Equilibrio” - (Composizione, colore, materia) Omaggio ad Alberto Burri


Comune di Bagnacavallo - Cinecircolo Fuoriquadro


Antico Convento San FrancescoVia Cadorna, 14 Bagnacavallo (RA)


dal 16 gennaio al 28 febbraio 2009

Rassegna cinematografica Nuovo Cinema Bagnacavallo

Nell’ambito della rassegna il Gruppo Polaser espone”Equilibrio”(Composizione, colore, materia)Omaggio ad Alberto Burri
La mostra è visitabile il venerdì e il sabato dalle ore 20,00durante le serate di proiezione cinematografica




GRUPPO POLASER - http://www.polaser.org/

EQUILIBRIO
Composizione, colore, materia
OMAGGIO A BURRI

Le opere di 21 artisti del Gruppo Polaser, si ripresentano al pubblico per la quarta volta, dopo due anni di distanza dalla prima inaugurazione effettuata a Ferrara nel dicembre 2006 presso il Museo del Risorgimento e della Resistenza nel Complesso Monumentale di Palazzo Diamanti, a Forlì alla Fiera d’Arte Vernice Art Fair nel marzo dello scorso anno e a Trieste alla Galleria La Fenice nel dicembre 2007.
La mostra esposta è il frutto di un progetto iniziato circa tre anni fa, che è partito dalla conoscenza del grande pittore Alberto Burri, ed è approdato a una nuova ricerca espressiva.
Il progetto ci ha permesso di approfondire la poetica dell’artista Burri, pittore di origini umbre, nato a Città di Castello nel 1915 e morto a Nizza nel 1995.
Un uomo laureato in medicina, diventato artista all’età di circa trent’anni: arruolatosi durante la seconda guerra mondiale, fatto prigioniero, fu portato prima in Africa, poi trasferito nei campi di internamento del Texas, dove rimase per alcuni mesi e lì, nella solitudine della prigionia manifestò la sua forza espressiva attraverso la pittura.
Quando tornò in Italia ebbe il coraggio di dedicarsi completamente all’arte, non esercitò la professione di medico, dal 1946 lavorò a Roma; negli anni ‘50 dopo le prime mostre in America arrivò il riconoscimento ufficiale della critica internazionale.
In seguito pur essendosi affermato negli Stati Uniti e vivendo dagli anni ’60 gran parte dell’anno a Los Angeles rimase sempre attaccato alla sua terra, all’Italia, all’Umbria, al territorio e al paesaggio di Piero della Francesca, del quale ammirava la grandezza. E’ dalle colline di quel paesaggio, di quella terra, che sembra aver tratto ispirazione per alcune forme curve e linee che ritornano frequentemente nelle sue opere.
Grande sperimentatore, ha utilizzato in modo innovativo materiali fino ad allora non consueti per la pittura: catrami, sacchi, legni, ferri, plastiche, cellotex.
Le numerosissime opere di grandi e grandissime dimensioni, la vastissima produzione pittorica, le sculture, i bozzetti per scenografie teatrali, la produzione grafica, sono prevalentemente ammirabili nei due musei di Città di Castello.
L’artista schivo, quasi mai presente alle inaugurazioni delle sue mostre, preferì rilasciare pochissime dichiarazioni e interviste.
Il Gruppo Polaser ha voluto rendere omaggio a questo straordinario protagonista dell’arte del XX secolo, incentrando la ricerca sui caratteri innovativi della sua opera: l’uso non convenzionale della materia, ma anche la costante ricerca dell’equilibrio delle forme, equilibrio che lui stesso definiva “squilibrato”, per la presenza di “trazioni terribili da una parte o dall’altra” della superficie pittorica (Alberto Burri da S. Zorzi, “Parola di Burri”, Umberto Allemandi e & C., Torino, 1995); la ricerca delle proporzioni, tanto da poterlo considerare quasi un pittore “classico”, pur nella sua modernità; l’uso sapiente del colore.
La produzione del Gruppo Polaser ha portato a dei risultati che non hanno voluto scegliere la sterile strada della mimesis, dell’imitazione, ma hanno voluto sperimentare originali forme espressive, avvalendosi della fotografia a sviluppo istantaneo.
La realtà, gli oggetti di uso quotidiano, il paesaggio, la materia della pellicola polaroid manipolata o no, composta in mosaici, colorata, inserita su supporti, sono stati esplorati per rappresentare nuove geometrie, forme, colori, equilibri.
/Gruppo Polaser
(Katia Brigiari)

venerdì 2 gennaio 2009

Programma gennaio-febbraio 2009

Gennaio
Ven 16 - Sab 17 RIPARO di S. M. Puccioni (Ita 2007, 100’, dram)
Immigrazione, amore e lavoro troppo spesso sono clandestini

Ven 23 - Sab 24 HOTEL MEINA di C. Lizzani (Ita 2007, 110’, dram)
Carlo Lizzani e il dovere della Memoria

Ven 30 - Sab 31 ONCE di J. Carney (Irl 2007, 91’, mus)
Un musical atipico, dal piglio documentaristico, che narra l’amore illibato tra due persone che attraverso la musica si raccontano

Febbraio
Ven 06 - Sab 07 FUNNY GAMES di M. Haneke (Usa 2007, 111’, thriller)
Haneke si clona in un potente remake americano con un’opera contemporanea e critica alla società dello spettacolo

Ven 13 - Sab 14 SAVAGE GRACE di T. Kalin Nowlan (Fra 2007, 93’, dram)
Una Julianne Moore magistrale nel ruolo di una madre morbosa e tormentata

Ven 20 - Sab 21 ELDORADO ROAD di B. Lanners (Bel 2008, 85', com)
Un road movie belga che prende in prestito dalla lezione americana i cieli da western e il mito della libertà

Ven 27 - Sab 28 UN’ALTRA GIOVINEZZA di F. F. Coppola (Usa 2007, 121’, dram)
Il maestro Francis Ford Coppola in un viaggio senza tempo